Kyoto Judo Kai a.s.d.

Kyoto Judo Kai - Associazione Sportiva Dilettantistica

Risorse

Giochi del Mediterraneo 2009

ImagePescara, 1° luglio 2009 - Inizia giovedì il torneo di judo. Sui tatami allestiti nel Palazzetto dello Sport “R. Febo” di Pescara si confronteranno 157 atleti per 14 medaglie d’oro, tante sono infatti le categorie di peso, 7 femminili e 7 maschili. La concorrenza è numericamente contenuta, ma la qualità è elevata. Quattro i giorni di gara, si comincia con le categorie più leggere. Così gli azzurri.

60 - Elio Verde parte con Mattar (LIB) per poi giocarsi, se tutto va bene, l’accesso alla finale con Elidrissi (MAR), mentre dall’altro girone dovrebbe spuntarla Dragin (FRA).

66 - Francesco Faraldo inizia la gara con El Kwiseh (LBA) e poi, ad attenderlo, c’è Rok Draksic (SLO) quinto ai mondiali di Rio, ma nei 60 kg. Nell’altro girone sono diversi i candidati per il posto in finale, Uriarte (ESP), Cardonnel (FRA) e Mijalkovic (SRB).

73 - Giovanni Di Cristo passa il turno e attende il vincitore di Farih (MAR)-Huysuz (TUR). I più accreditati, Riad (FRA) e Uematsu (ESP) li incontrerebbe soltanto in finale.

81 - Antonio Ciano, argento agli Europei di Tbilisi in aprile, è il più forte, ma i clienti scomodi si trovano sempre. L’inizio è con Pjetraj (ALB), poi si vede. Nell’altro girone c’è Sedej (SLO), Benamadi (ALG); Jeannin (FRA).

90 - Lorenzo Bagnoli spareggia con il bosniaco Lukac. Chi vince se la vede con Ilias Iliadis (GRE), oro olimpico ad Atene, ma fra i favoriti ci sono anche Alarza (ESP), Mesbah (EGY) e Massimino (FRA).

100 - Alberto Borin affronta al primo turno il libanese Ben Saleh, i favoriti si scornano nell’altro girone, Mekic (BIH), Maret (FRA) e l’argento di Pechino Benikhlef (ALG).

+100 - Alessandro Frezza attende il vincitore dello spareggio fra Parra (ESP) e Petkovic (SRB), poi per l’accesso alla finale potrebbe arrivare Chedli (TUN), mentre nell’altro grione c’è Teddy Riner (FRA), 20 anni, ma già campione d’Europa, del mondo e bronzo a Pechino.

48 - Elena Moretti sfida Komljenovic (BIH) e, se vince, troverebbe chi la spunta fra Moussa (ALG) e Payet (FRA), mentre nell’altro girone non ci sono nomi di rilievo.

52 - Rosalba Forciniti può studiarsi l’avversaria del primo turno, che sarà la vincente del match Kelmendi (ALB)-Bonna (FRA), mentre per l’accesso alla finale dovrebbe arrivare Carrascosa (ESP). Dall’altro girone dovrebbe uscire Petra Nareks (SLO).

57 - Alessia Regis si scontra subito con la favorita, quella Barbara Harel (FRA) che a Pechino s’inchinò solo per sanzione a Giulia Quintavalle. Nell’altro girone spunta il nome della greca Boukouvala.

63 - Flavia Paganessi non dovrebbe avere difficoltà nel match di apertura con Salles Lopez (AND), ma il bello viene dopo, per l’accesso alla finale c’è Urska Zolnir (SLO), campionessa d’Europa a Tbilisi, imbattuta dallo scorso febbraio.

70 - Erica Barbieri se la vede al primo turno con El Azaar (MAR), avversarie più temibili Sraka (SLO), che incontrerebbe in semfinale e Pasquet (FRA) e Iglesias (ESP), che sono nell’altro girone

78 - Assunta Galeone sfida al primo turno la campionessa d’Africa Ouardane (ALG), mentre Prieto (ESP) e Louette (FRA) potrebbero essere le favorite per il posto in finale nell’altro girone.

+78 - Lucia Tangorre esordisce con Emilie Andeol (FRA), tutte le più forti sono nel girone dell’azzurra, Polavder (SLO), Chikhrouhou (TUN), Kocaturk (TUR).

Il programma
Da giovedì 2 a sabato 4 luglio - h 15: eliminatorie e recuperi; h 19: finali
Giovedì 2 luglio: -48, -52, -60
Venerdì 3 luglio: -57, -63, -66
Sabato 4 luglio: -78, -73, -81, -100
Domenica 5 luglio - h 10.30: eliminatorie e recuperi; h 15: finali
Domenica 5 luglio: - 70, +78, -90, +100

La squadra azzurra maschile
-60 : Elio Verde
-66 : Francesco Faraldo
-73 : Giovanni Di Cristo
-81 : Antonio Ciano
-90 : Lorenzo Bagnoli
-100 : Alberto Borin
+ 100 : Alessandro Frezza

La squadra azzurra femminile
-48 : Elena Moretti
-52 : Rosalba Forciniti
-57 : Alessia Regis
-63 : Flavia Paganessi
-70 : Erica Barbieri
-78 : Assunta Galeone
+78 : Lucia Tangorre

Copyright © 2013 Kyoto Judo Kai A.S.D. (c.f. 90005160289 - p.iva 05040500281).
Tutti i diritti riservati.

Web design by
Diego Lancini

INFORMATIVA: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy.

  Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information